NEWS - IL 2018 E’ L’ANNO DEL TURISMO EUROPA-CINA

Una guida turistica di Roma ci confida che i cinesi sono clienti non facile a gestire. Nelle file per entrare nei musei si intrufolano scalando posti e spesso si prendono i rimbrotti e qualche ceffone da parte di coloro che osservano la coda. Non ascoltano i consigli che vengono loro rivolti per prevenire borseggi e spesso volta sono vittime dei mariuoli da strada. Non rispettano gli orari e si trovano così a salire su bus di altri gruppi. Una leggenda metropolitana ci racconta che non si è mai assistito ad un loro funerale. La loro invasione a livello mondiale è silenziosa e inarrestabile. Sono ovunque a presidiare il territorio di borghi e città con ristoranti e botteghe di merce varia, le cosiddette “cineserie”. Il turismo li conta a milioni. I dati del “Centro Studi per l’Impresa Fondazione Italia-Cina” ci dicono che nel 2016 sono stati 135,13 milioni nei viaggi all’estero (+5,68% rispetto al 2015) di cui 122 milioni turisti(+4,27%). In Italia il dato raggiunge quasi 4 milioni. Per il 2017 si registrerà un ulteriore incremento grazie alle prospettive di crescita della classe media. L’Italia figura al primo posto fra le destinazioni europee in termini di spesa e Milano è la principale città dello shopping rappresentando il 37% della spesa cinese in Italia, un livello mai raggiunto prima e addirittura superato nel primo trimestre 2017 (39%). Seguono a distanza Roma (17%), Firenze (9%) e Venezia (7%). “Il 2018 sarà l’anno del “Turismo Europa-Cina” e il nostro Paese – dicono gli esperti - deve sapersi presentare pronto alle sfide di un nuovo turismo sempre più maturo, indipendente, tecnologico e high-end. Nuovi media, destinazioni inedite e nuove passioni, come quella per la neve che anticipa le tendenze delle Olimpiadi invernali di Beijing 2022, devono saper essere colte dalla nostra filiera”.

Copyright © 2016 Unionturismo.it - Associazione Nazionale delle Aziende e degli Enti Pubblici e Privati di promozione e accoglienza turistica - Cod.Fisc: 80402630588 - ROMA (Italy)